Ricerca di Alexandrina Mitrofan – Classe 2E

Sul canal Grande di Venezia, verso Piazza San Marco, c’è uno strano palazzo costituito di un solo piano. Il progetto era molto più ambizioso e prevedeva 3 piani, ma la famiglia Venier finì presto i soldi a disposizione e riuscì a realizzare solo il primo piano.

Questo curioso edificio ospita uno dei musei più famosi di Venezia, la collezione di arte moderna Peggy Guggenheim.

Il palazzo Venier dei Leoni infatti fu comprato nel 1948 dalla miliardaria americana, che ne fece la sua casa fino alla morte (1979).

Peggy era una importantissima collezionista di arte moderna e protesse grandi artisti come Kandinskji, Duchamp, Brâncusi, Max Ernst, Pablo Picasso, Jackson Pollock.

Dopo la sua morte il palazzo e le collezioni sono diventate proprietà della Fondazione Salomon Guggenheim di New York.

Anche il giardino del palazzo Venier dei Leoni  contiene  diverse opere d’arte, soprattutto sculture, ma non solo….  In un angolo del giardino, dove Peggy seppelliva i suoi amati cagnolini, sono riposte anche le sue ceneri. Si tratta dell’unico caso al mondo in cui il creatore di un museo vi è sepolto dentro.

 

Peggy Guggenheim

Peggy Guggenheim, il cui vero nome era Marguerite Guggenheim, (New York, 26/08/1898 – Camposampiero, 23/12/1979), è stata una collezionista d’arte statunitense. I suoi genitori erano Benjamin Guggenheim, che morì sul Titanic quando lei era ancora giovane, e Florette Seligman, lo zio Solomon R. Guggenheim, proprietario del Guggenheim Museum di New York.

In onore del 60° anniversario dell’arrivo della sua collezione a Venezia, nel 2008 a Peggy è stata dedicata una mostra a Palazzo venier dei Leoni intitolata “Poi arrivo Peggy”.

 

 

 Articolo di Alessandra Mitrofan – Classe 2E 

Annunci