camini 2La struttura del camino veneziano

Il camino ha un importante ruolo nella storia veneziana.
Nei tempi antichi l’espulsione del fumo è sempre stata molto difficile nel periodo invernale.
Molte volte, il problema si risolveva facendo un buco nel tetto, ma di conseguenza usciva molto calore e molte volte uscivano scintille creando vasti incendi, poiché i tetti antichi erano fatti di paglia. La forma più comune è la forma a campana: si presenta con la base maggiore sopra e la minore poggia su una serie di mensoline che creano una serie di varchi facendo uscire il fumo e non più le scintille.
Per testimoniare quanta cura i veneziani riservassero a questo particolare, le “campane” erano spesso decorate e affrescate anche da pittori come Giorgione e Tiziano. Altri tipi di camini sono con forma a campana schiacciata, forma di dado, forma a forchetta o a tridente e la forma classica.
camini
Camini di questo tipo ce ne sono molto pochi si possono vedere solo in alcuni posti.
I camini a forma di campana si possono vedere ad esempio a Palazzo Vendramin Calergi, mentre quelli a forma di dado a San Marcuola.
Caratteristica è la visione di nove camini “a dado” posti nelle case della Ca’ di Dio (Castello).
camini 1camini (1)

Sidi Beliye e Jacopo Masaro 2D

(Disegno di Beliye Sidi 2 D)
Camino Belye
Annunci