Ricerca di Mathias Scomparin  2^E

Nel campo del Ghetto nuovo, a Venezia, c’è un bassorilievo in bronzo dell’artista Arbit Blatas, dal titolo “L’ultimo treno” che rievoca la tragedia dell’Olocausto.

Il bassorilievo è il primo di una serie di 4 memoriali sull’Olocausto, un insieme di sette formelle o bassorilievi, conosciuti come “Il monumento dell’Olocausto”, disponibili permanentemente in quattro paesi: Italia, Francia, Stati Uniti, Lituania.

“L’ultimo treno” venne installato nel Ghetto di Venezia il 25 aprile 1980, festa nazionale della liberazione dal Nazifascismo, in un monumento progettato dall’architetto Franca Semi.

Annunci