Questo Chiostro, di proprietà della Diocesi di Venezia è promosso da papa Giovanni Paolo 1°, raccoglie opere d’arte, restaurate e da restaurare, provenienti da chiese e conventi di Venezia. Il museo si trova nell’ex monastero benedettino di Sant’Apollonia (edificato tra il XII e il XIII secolo).

Si trova proprio dietro Piazza San Marco e se si è in quella zona, sarebbe molto bello e interessante andarlo a visitare. Il museo contiene dipinti, sculture e oggetti sacri provenienti da conventi e chiese. Ha una delle più grandi collezioni di argenteria sacra, di circa duecento pezzi di oggetti liturgici di una grandissima bellezza; vi si trova anche una collezione di tele di Tintoretto, Palma il Giovane; Gregorio Lazzarini, Luca Giordano e Pellegrini.

Come ingresso troviamo il Chiostro, di forme romaniche di terraferma, fatto eccezionale per Venezia. C’è una vera da pozzo duecentesco a cubo scantonato. Intorno alle pareti, dal 1969, si trova il Lapidario Marciano, cioè una raccolta di frammenti decorativi di origine romana e bizantina, o Veneto-Bizantina. In maggioranza facevano da ornamento dell’Antica Basilica di San Marco e non furono riutilizzati nella ricostruzione del Contarini.

Lisa Modolo      2c

Annunci