Il meraviglioso e storico Campo dei Mori è situato nel Sestiere di Cannaregio. Arrivati a Piazzale Roma bisogna proseguire per il ponte delle Guglie, attraversarlo e dirigersi a sinistra, superare il Ghetto e poi costeggiare la Fondamenta de la Sensa. Si arriva così al Campo dei Mori dove si trovano le quattro statue di pietra incastonate nei muri. Sul Campo dei Mori si narra una curiosa leggenda: il Sior Rioba era un mercante di stoffe il quale vendeva tessuti di basso valore ad alto prezzo, truffando i clienti. Un giorno Maria Maddalena ed una cliente assistettero ad una beffa; il Sior Rioba giurò davanti a loro che, si sarebbero trasformati di pietra, se la stoffa venduta non fosse stata di qualità. Dopo aver venduto la stoffa Sior Rioba, i suoi due fratelli ed il servitore si trasformarono in pietra. Nell’ 800 la statua del Sior Rioba perse il naso, venne sostituito con uno di ferro. Da quel tempo si è soliti, se si passa per il Campo dei Mori, toccare il naso di Rioba, dicono che porti fortuna. Che sia vero oppure solo una diceria,chi lo sa? Il Campo dei Mori è così chiamato perché i quattro personaggi in questione avevano la pelle scura in quanto provenivano dalla Morea.

DSCN0788

Nella foto:il Sior Rioba che porta una cesta di stoffe

DSCN0808

Nella foto:scritta”RIOBA” sulla cesta di stoffe

Davide Pistolato   2C

LA CASA DEL TINTORETTO

rsz_dscn0802

La casa del Tintoretto si trova lungo la Fondamenta dei Mori, vicino al Campo dei Mori, nel Sestiere di Cannaregio. Jacopo Robusti, detto il Tintoretto perché suo padre, di nome Battista, come mestiere faceva il tintore di stoffe, abitò in questa casa nel corso della sua vita. La casa fu edificata nel 400, di stile gotico, ci sono due elementi molto importanti che raccontano la presenza del Tintoretto in questo edificio, sulla facciata della casa, è evidente una lapide che ricorda ai posteri l’abitazione del grande pittore veneziano ed una piccola statua in marmo rappresentante Ercole con la clava che fu depositata dallo stesso pittore. Sulla lapide sono state incise le seguenti parole: “ Non ignorate, viandante, l’antica casa di Jacopo Robusti detto il Tintoretto. Di qui per ogni dove si diffusero innumerevoli dipinti, mirabili pubblicamente e privatamente, realizzati con fine ingegno dal suo pennello. “

Davide Pistolato 2C

The Campo dei Mori

The name of the place is “Campo dei Mori”, it’s located in Venice, in the Cannaregio district. Near campo dei Mori, you can see the pub of Mori, at the corner of the pub you can see the statue of “Sior Rioba” while the statues of his two brothers and his servant are visible on the right in front of the building. From “Piazzale Roma” follow signt to Ghetto, then, go for Fondamenta de la Sensa and you ‘ll arrive in Campo dei Mori. You have to visit it because if you touch the nose of the statue you will receive so much good luck.

Davide Pistolato 2C

The House of Tintoretto

The name of the place is the house of Tintoretto, it’s located in Venice, in the Cannaregio district. It was built in 400, there are four floors, in this house was born in 1518 Jacopo Robusti but he is famous as Tintoretto because his father was a dyer of clothes. He was a famous painter, his pictures can be seen in the museum Accademia in venice and in the big school of San Rocco in Venice.

Davide Pistolato 2C

http://venicewiki.org/wiki/Casa_del_Tintoretto

https://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Rioba

http://www.veneziatiamo.eu/cannaregio.html

Annunci