ponte dei pugni

Il Ponte dei Pugni è un ponte storico di Venezia, situato nel sestiere di Dorsoduro, nei pressi di Campo San Barnaba, a circa 15 minuti da Piazzale Roma. Il nome di questo ponte è dato da un’antica e affascinante tradizione di Venezia, “La guerra dei pugni”. La famosa storia narra che lo scontro tra due fazioni che per motivi diversi erano avversarie, avvenisse proprio su questo ponte. Esso poteva essere rinforzato, il canale sottostante doveva essere ripulito, per evitare che i danni a persone o cose fossero ridotti. Il giorno dello scontro i contendenti, anche trecento per parte, si schieravano alle estremità del ponte. Il genere di armamenti col quale presentarsi era regolamentato; potevano essere portati corazze, elmi, scudi, canne, bastoni, ma talvolta si decideva di combattere a mani nude. Lo scontro vero e proprio era preceduto da una sfida individuale, detta “Mostra”, che vedeva coinvolti i campioni delle due squadre; ciascuno poneva i propri piedi sopra due delle impronte presenti sulla pavimentazione del ponte. 
DSC_7822

Nella foto: Impronte dei piedi in pietra d’Istria

Lo schieramento che fosse riuscito a sconfiggere quello avversario avrebbe potuto mettere le proprie insegne sul ponte. Nel 1705 vennero proibiti gli scontri dopo che proprio in quell’anno ci fu una delle battaglie più violente, in cui dai pugni si passò ai coltelli. Oggi questo ponte, sul quale si possono notare le impronte, è visitato e fotografato dai turisti che sono attirati dalla sua storia.
DSC_7824

Nella foto: Ninzioleto del Ponte dei Pugni

Nicholas Povolato 2°C

https://it.wikipedia.org/wiki/Ponte_dei_Pugni

Annunci